DESTINAZIONI Puglia

Melpignano – Puglia – Lecce

Perché andar per Borghi?… perché >>>Melpignano

Nazione: Italia. Regione: Puglia. Provincia di: Lecce

Abitanti: 2212, Altitudine 89 m.s.l.m.

Il Borgo di Melpignano è situato nel Salento non molto lontano dal mare, appartiene alla storica regione della Grecia Salentina. Fa parte di Borghi Autentici d’Italia e ogni anno ospita, a fine agosto, il concertone finale della Notte della Taranta

Ha una storia antichissima risalente all’Età del bronzo.

In un territorio pianeggiante ha un clima mediterraneo piacevole

Cosa vedere a Melpignano?

Sicuramente il suo borgo antico dove si apprezza la pietra bianca tipica del Salento e le tante strutture antiche sparse al suo interno. Il borgo è ben tenuto ed abitato, si gira facilmente  a piedi o in bicicletta.

Le cose da visitare a Melpignano sono diverse e tutte di pregio.

1) La Chiesa Madre di San Giorgio. La facciata conserva l’originario portale cinquecentesco, mente all’interno vi sono stati rimaneggiamenti sostanziali tra il 1785 e il 1794. L’interno, a tre navate e a croce latina, accoglie pregevoli altari barocchi

2) La Chiesa dell’Assunzione della Vergine costruita intorno l XVI secolo. Conserva integra la struttura architettonica originaria caratterizzata dall’elegante volta stellare a costoloni. L’attuale facciata delimita un avancorpo, realizzato nel 1678, che occulta in parte la facciata originaria dalla quale provengono le vetrate in pietra leccese.

3)La Chiesa e convento degli Agostiniani, con annessa chiesa del Carmine, fu edificato a partire dal 1573 e restaurato nel 1638. La chiesa possiede una facciata caratterizzata da un elaborato portale barocco. La chiesa oggi è adibita a centro culturale e il prato circostante lo rende luogo privilegiato per passeggiate meditative.

4) Cappella di Santa Maria Maddalena, fu edificata nel 1661 sul luogo occupato da una precedente chiesa intitolata alla stessa santa, a ricordo della protezione accordata al paese durante la terribile epidemia di peste del 1656 sì che santa Maria Maddalena fu venerata come seconda protettrice insieme a san Giorgio

5) Cappella di San Michele Arcangelo, è una cappella privata costruita nel 1741 dal sacerdote don Nicolò Francesco Veris, cantore del capitolo parrocchiale, che abitava nell’attiguo caseggiato.

6) Cappella di San Pietro d’Alcantara, è una cappella di proprietà privata realizzata nel 1693 ed annessa al complesso edilizio che costituiva la residenza della doviziosa famiglia Maggio

7) Palazzo Marchesale Castriota fu finito di edificare nel 1636 per volere di Giorgio Branai (Granai) Castriota. Ci sono dei bellissimi camminamenti. All’interno si trova un giardino con diverse finestre. Il palazzo è stato da poco ristrutturato e con tutta probabilità verrà adibito ad Università

8) Un vero gioiello è Piazza San Giorgio, situata nel cuore del paese, si presenta perimetrata da una serie di portici rinascimentali a tutto sesto, dalla Chiesa Madre, dalla Cappella della Madonna Assunta e dalla Torre dell’Orologio

8) Frantoio ipogeo, appartenente al palazzo baronale, è interamente scavato nel banco roccioso e costituisce una preziosa testimonianza storica della cultura e dell’economia locale. Realizzato nel XVII secolo, conserva ancora le grandi vasche per la molitura delle olive, le macine in pietra e i torchi per la spremitura.

Dove mangiare:

Melpigos Taverna – Via Catalana, 11, 73020 Melpignano LE

Portico San Giorgio – Via Giuseppe Verdi, 33, 73020 Melpignano LE

Il Vizio Pizzeria – Parco Rimembranza, 3, 73020 Melpignano LE

Fior di pane – Panificio Cesari – Via Lama, 19, 73020 Melpignano LE

 Dove dormire:

bebplathea.it – Via Salento, 25, 73020 Melpignano LE

bbsangiorgio.it – Via Benedetto Croce, 86, 73020 Melpignano LE

bblustaffa.it – Via Vicinale scineo, 73020 Melpignano LE

bbdonnavincenza.com – Via Campa, 16, 73020 Melpignano LE

Dritte per il soggiorno:

Come si arriva a Melpignano:

Con l’auto privata

You may also like

Leggi di più